TEATRINGESTAZIONE / μονάς (monàs) La sostanza reale delle cose @Artists in ResidenSì, 15.04 e 18.04.2023

sabato 15 aprile, h. 21.00
martedì 18 aprile, h. 19.30
biglietto 10€ intero / 8€ ridotto*
TEATRINGESTAZIONE
μονάς (monàs)
La sostanza reale delle cose
nell’ambito del progetto Artists in ResidenSì
un prototipo di Teatringestazione / cura ed esecuzione di Gesualdi | Trono
un ibrido tra installazione partecipata, composizione coreografica e live cinema
durata: 110 minuti circa

“La coscienza spettatrice, prigioniera di un universo appiattito, limitato dallo schermo dello spettacolo, dietro il quale la sua vita è stata deportata, non conosce più se non gli interlocutori fittizi che la intrattengono unilateralmente con la loro merce e con la politica della loro merce. Lo spettacolo, in tutta la sua estensione, è il suo «segno dello specchio». Qui si mette in scena la falsa via d’uscita di un autismo generalizzato.” (Debord, 1967).

Un progetto scenico in fase embrionale. Un ibrido tra installazione partecipata, composizione coreografica e live cinema: un’opera performatica (Mengotti 2020), che ci interroga sullo scarto tra realtà e post verità, e come in questa frattura si subisca o si pratichi un esercizio di potere.

La performance si avvale del dispositvo spaziale e interattivo “Not Found”, nato da un’indagine su “la Società dello Spettacolo” (Debord, 1967). Uno spazio di azione, osservazione e contemplazione, che accoglie contemporaneamente i performer e i visitatori. Il corpo scrive e si inscrive tra la folla. Si dà vita ad una “micro società provvisoria” (Debord 1959). La danza porosa accoglie i gesti degli spettatori-partecipanti, in una reciproca interferenza, ridefinendo sullo schermo le figure che formano un panorama “antropico”.

Questa seconda fase di studio di Monàs tenta di mettere a fuoco lo statuto dell’immagine e la sua valenza politica e sociale. Vi è sempre l’impossibilità di agire tra i fotogrammi, si è sempre un attimo prima o dopo l’azione. E quando il gioco si consuma in ripetizione appare la sostanza reale delle cose.

Teatringestazione è un’impresa di produzione di teatro di innovazione nell’ambito della sperimentazione, riconosciuta dal Ministero della Cultura, fondata a Napoli nel 2006 da Anna Gesualdi e Giovanni Trono. Artisti, ricercatori e curatori indipendenti, lavorano in contesti nazionali e internazionali. Creano opere e dispositivi a carattere ibrido. Nel 2011 inaugurano Altofest – International Contemporary Live Arts Fest. In ambito sociale e pedagogico, conducono progetti di formazione con soggetti fragili e in contesti di emarginazione. teatringestazione.com

* Il biglietto ridotto è riservato agli studenti, ai possessori di Card Cultura e ai dipendenti del Comune di Bologna dietro la presentazione del badge/card.
Posti limitati, biglietti disponibili on line su Vivaticket.
La biglietteria in sede e La Caffetteria del Sì aprono un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
Info: info@ateliersi.it

07 Gen 2023