ENRICO MALATESTA / Annotazioni superficiali @Artist in ResidenSì 2020, gennaio-settembre

da gennaio a settembre 2020
Artist in ResidenSì 2020
ENRICO MALATESTA / Annotazioni superficiali

La residenza è dedicata all’accumulo di annotazioni di ascolto, scores performative e alla realizzazione di una serie di pieces per percussioni. Le intuizioni e il materiale raccolto verrà successivamente disperso in Esercizi Rudimentali, dispositivo di studio seminariale dedicato alla relazione tra suono– spazio–corpo e vitalità delle superfici e rivolto ad artisti, performer, attori, danzatori, scenografi e studiosi delle arti performative.

Esercizi Rudimentali è una raccolta di esercizi in continua evoluzione in accordo con la ricerca dell’autore e le potenzialità di trasmissione che essa produce. L’intento è utilizzare la vulnerabilità del corpo per ampliare le modalità di ascolto attivo e la relazione tra suono, spazio e movimento. Esercizi Rudimentali, attraverso una pratica aperta, espone l’ascoltatore all’incontro con ciò che lo circonda e, restituendo vitalità al suono, nutre l’attenzione e le disponibilità dell’intuizione perrendere abitabile l’esperienza aurale.

Enrico Malatesta, percussionista attivo in ambiti di ricerca posti tra, musica, performance e pedagogia; la sua pratica esplora le relazioni tra suono, spazio e movimento con particolare attenzione alle modalità di ascolto, alla vitalità delle superfici e al poliritmo, inteso come definizione di informazioni multiple attraverso un approccio ecologico e sostenibile all’atto percussivo. > enricomalatesta.com

La residenza di Enrico Malatesta è accompagnata dallo sguardo di Simone Gheduzzi.

Bio di Simone Gheduzzi

Simone Gheduzzi. Nato a Bologna, nel 1975, svolge attività di ricerca multidisciplinare tentando di rendere visibile l’incontro dei saperi, cercando un continuo dialogo tra teoria e pratica architettonica. Concepisce la composizione come rapporto dinamico tra tema e programma, una estetica relazionale in cui emergono conoscenze sommerse in grado di formulare riflessioni concrete, utili alla filosofia urbana che applica al progetto, architettura come diffusione di cultura nello sviluppo dei contesti urbani.
Promuove strategie innovative connesse a tematiche dell’urbanistica contemporanea, sviluppa le linee guida, il progetto, la prototipizzazione di prodotti, sia culturali che industriali, in grado di coinvolgere e mettere a sistema professionalità diversificate.
È stato professore a contratto di Teorie della Ricerca Architettonica Contemporanea presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara, dal 2017 insegna Architettura per l’Exibition nel Post-Grad Practice Program della Yacademy. Nel 2016 è presidente di giuria al Concorso per la Riqualificazione di Aree Urbane Periferiche promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, attraverso la Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane, e dal Consiglio Nazionale degli Architetti PPC. Dal 2017 è nel CDA dell’ente morale Fondazione Perpetua N.H.Rusconi.

 

23 Dec 2019 no comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X