Sorour Darabi / Savušun per Gender Bender 2019 / 1.11 h. 21.00 e 2.11 h. 19.00

Sorour Darabi / Savušun per Gender Bender 2019 / 1.11 h. 21.00 e 2.11 h. 19.00

Venerdì 1 novembre, h 21.00 e sabato 2 novembre, h. 19.00, a seguire conversazione con l’artista*
Sorour Darabi
Savušun

di e con: SOROUR DARABI
Light Design: JEAN-MARC SEGALEN & YANNICK FOUASSIER
Dramaturgia: PAULINE LE BOULBA
Sound Design: CLÉMENT BERNERD
Amministrazione:CHARLOTTE GITEAU
Tour: SANDRINE BARRASSO
Produzione: Météores

Savušun è un’ode alla vulnerabilità. L’artista transgender iraniano Sorour Darabi si relaziona con le proprie radici, prendendo ispirazione dai rituali commemorativi sciiti, praticati maggiormente da uomini cisgender. Durante le cerimonie gli uomini espongono alla folla di spettatori sia la loro forza virile sia le loro debolezze, attraverso esternazioni di lamenti, pianti, canzoni, movimenti collettivi e lotte. Nella performance, questa sacra atmosfera è rotta da una danza ammaliante e da un testo amaro e dolce nel quale il coreografo si abbandona ad un dialogo col padre, ex generale dell’esercito, dedicandogli un’ emozionante lettera d’amore. Con questi elementi, sottolineati da una scenografia scarna che mette in evidenza il corpo e l’identità transgender del coreografo, la rappresentazione tradizionale dei concetti di dolore e mascolinità viene trasformata e messa in discussione. Spinta da queste intenzioni, la danza si colora di atteggiamenti di piacere, di sensualità e di simbolica resistenza.

Sorour Darabi è un artista autodidatta di origini iraniane che vive e lavora a Parigi. In attività anche in Iran, fa parte dell’associazione ICCD. Nelle sue opere, ha spesso indagato le tematiche della trasformazione, dell’identità di genere, del corpo e della sessualità.

* Biglietteria Gender Bender, per informazioni: www.genderbender.it

Gender Bender è il festival internazionale e multidisciplinare promosso da Il Cassero, LGBT Center di Bologna. Dal 2003 presenta ogni anno gli immaginari prodotti dalla cultura contemporanea, legati alle nuove rappresentazioni del corpo, delle identità di genere e di orientamento sessuale. In ambito performativo, invita ogni anno a Bologna giovani coreografi e compagnie di danza affermate per offrire al pubblico l’occasione unica di una visione rara e originale sulla danza contemporanea internazionale. Anche quest’anno Atelier Sì collabora con Gender Bender, ospitando alcuni spettacoli di danza contemporanea. Al termine delle repliche, le conversazioni aperte con gli artisti invitati permetteranno di approfondire tecniche, contenuti e pratiche degli spettacoli.

23 Sep 2019 no comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X