OiL – Ora il Lavoro!

> in produzione

 

OiL – Ora il Lavoro! è un concerto parlato incentrato sulla relazione tra l’essere umano e il lavoro.
OiL! è la prima tappa del progetto SOLI, che Ateliersi dedica alla relazione tra identità e dimensione lavorativa nelle strutture sociali contemporanee. Con SOLI Ateliersi prosegue il percorso di approfondimento e riscrittura dell’opera pirandelliana iniziato nel 2017 con lo spettacolo In Your Face, che partendo dalla commedia Trovarsi utilizza il filtro dei social network per generare nuove visioni sul rapporto tra l’io e la sua rappresentazione.

In OiL! gli spettatori si trovano inseriti in una dimensione che rielabora i meccanismi delle assemblee pubbliche per condividere i percorsi di un gruppo di personaggi che compiono scelte radicali e divergenti nella loro relazione con il lavoro. In scena si manifestano figure che attraverso i loro percorsi e le loro visioni esplicitano desideri e interpretazioni che definiscono la propria identità in quanto persone che lavorano, che propongono lavoro o che del lavoro vivono la mancanza.

Ed è così che affiorano i personaggi di Pensaci, Giacomino! di Luigi Pirandello, le cui vicende si legano alle dinamiche lavorative più recenti e la cui storia – riscritta da Ateliersi per svilupparsi nel contesto presente – apre a scenari di mutamento radicale grazie alla capacità della vicenda pirandelliana di portare alle estreme conseguenze le contraddizioni e i paradossi delle relazioni tra umani, superando gli aspetti più ancorati al ‘900 e proiettando le sue inquietudini, la sua ferocia e la sua determinazione nell’ambito relazionale contemporaneo.

Quanto di ciò che sei è definito dal tuo lavoro?
Che cosa saresti se non facessi più il lavoro che fai?
Che cosa sei disposto a sacrificare per fare il lavoro che fai?
Dalle risposte a queste domande – che gli autori hanno posto al centro di un percorso di ricerca fatto di interviste, assemblee e incontri pubblici che precedono e seguono la presentazione di OiL! – si forma quella nebulosa di possibilità esistenziali e politiche che viene condivisa durante la performance nella sua trasfigurazione poetica e musicale.

Credits

Di e con: Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi
E con: Devid Brattella, Eugenia Delbue, Marco Mochi Sismondi, Giorgia Sangineto, Esther Silverio
Musiche composte ed eseguite da: Vincenzo Scorza e Giulia Formica
Cura del suono e direzione tecnica: Vincenzo Scorza
Tecnico luci: Antonio Bianco
Comunicazione e promozione: Federica Patti
Organizzazione e amministrazione: Elisa Marchese
Direzione tecnica di compagnia: Giovanni Brunetto
Ufficio stampa: Salvatore Papa
Produzione: Ateliersi
Nell’ambito di: BE Bologna Estate 2018
Si ringraziano: il Museo di Arti e Mestieri Pietro Lazzarini per la collaborazione, Costantino Syfantos e Gerardo Orazio Merlino per l’aiuto.

Galleria

 

Rassegna stampa

 

 prossimamente

settembre

Nessun appuntamento

ottobre

Nessun appuntamento

novembre

Nessun appuntamento

X